Chi siamo

Il Centro Interuniversitario di ricerca sulle Interazioni fra Campi Elettromagnetici e Biosistemi (ICEmB) nasce ufficialmente alla fine degli anni ’80 su iniziativa di un gruppo di docenti e ricercatori con diversa competenza scientifica (medicina, biologia, chimica, fisica, ingegneria) e afferenti a diverse sedi universitarie e Enti nazionali di ricerca pubblica, che già da tempo stavano conducendo, come singoli gruppi, attività di ricerca riguardanti lo studio delle interazioni fra campi elettromagnetici e sistemi biologici nel settore delle interazioni e che a partire dal 1985 avevano avviato un gruppo informale di coordinamento nazionale avendo riconosciuto il ruolo imprescindibile dell’apporto scientifico multidisciplinare integrato  ai fini del raggiungimento degli obiettivi  della ricerca in tale settore.

Il Centro ICEmB, quindi, nasce sulla base di una vocazione fortemente multidisciplinare, che negli anni ha sviluppato e rafforzato, ponendosi, in particolare, gli scopi di:

  • promuovere, sostenere e coordinare ricerche di base ed applicate nel settore delle interazioni bioelettromagnetiche a livello molecolare,  cellulare e di organismo;
  • favorire rapporti scientifici e di collaborazione nel settore nonché il trasferimento e la diffusione delle conoscenze;
  • fornire supporto tecnico-scientifico e di formazione per gli aspetti protezionistici e normativi.

Il Centro ICEmB,  ha attualmente una struttura organizzativa che prevede il Direttore, il Segretario Amministrativo, il Consiglio Scientifico e ha sede amministrativa presso l’Università degli Studi di Genova.

Conduce la sua attività e persegue i suoi scopi  attraverso Unità di Ricerca (UR) operanti sia presso le Sezioni Scientifiche attive nelle sedi universitarie istitutive  che presso le sedi associate, universitarie e non, con le quali si stabiliscono convenzioni quadro e contratti specifici di collaborazione.

A livello europeo e internazionale partecipa e contribuisce ai rispettivi enti di coordinamento EBEA (European Bioelectromagnetic Asociation) e BEMS (Bioelectromagnetic Society) ed è inserito nel contesto di cooperazioni scientifiche  e contratti di ricerca  con la Commissione Europea, enti internazionali e  nazionali di ricerca ed istituzioni nazionali e locali.